La n’drangheta che non ti aspetti… a Seregno – Brianza -?!?!? ( da “La Stampa Italia” : … Il primo cittadino del milanese è agli arresti domiciliari )

ndrangheta-blitz-in-provincia-di-monza-arrestato-il-sindaco-di-seregno-v_bc5a49bc-a293-11e7-9dc6-1e05061f41b8_998_397_big_story_detail

Solo pochi mesi fa il sindaco di Seregno in provincia di Milano, Edoardo Mazza, 38 anni, capelli mossi e assai atletico, aveva twittato: «La mafia si combatte con i fatti». Detto fatto, questa mattina i magistrati di Monza, Giulia Rizzo e Salvatore Bellomo, lo hanno messo agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione per rapporti poco trasparenti con Antonio Lugarà, … Continua a leggere

Da ” Il Sole 24 Ore “: Beni confiscati alla mafia, decine di case e ville a Roma per ospitare i profughi… di R. Galullo

Roma_sgombero_palazzo_35-0017-kaTE--835x437@IlSole24Ore-Web

Gioacchino Campolo, il re calabrese del videopoker pazzo per l’arte, a cui lo Stato ha confiscato definitivamente beni per oltre 330 milioni, potrebbe indirettamente dare una mano per ospitare i profughi sgombrati a Roma. O i tanti rifugiati o disperati che lì arrivano. Anche il suo albergo/pensione di Via Aventino, 121 nella Capitale è infatti tra quelli entrati nel 2016 … Continua a leggere

Da un articolo del 2015 pubblicato su “L’Espresso”: Mafia, ecco chi comanda in Italia

image

L’invasione su tutto il territorio nazionale delle mafie – la loro potenza criminale oltre alla forza di infiltrazione nell’economia legale e nella politica – viene descritta nella relazione annuale svolta dal procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, e dalla Direzione nazionale antimafia. I magistrati di via Giulia hanno puntato ad aggiornare e comprendere meglio come le varie organizzazioni mafiose, sia quelle tradizionali … Continua a leggere

“Così la maggioranza del Csm voleva bloccare Falcone e Borsellino”… da “la Repubblica”

083645676-9ac7cf83-8d5e-4775-824d-543c42b03097

… D’Ambrosio lancia l’assist più importante: «Lei è convinto che il fenomeno mafioso possa essere non dico debellato, ma comunque efficacemente fronteggiato se accanto all’intervento giurisdizionale repressivo dello Stato c’è una reazione di tutta la società?». E’ la domanda più importante, perché consente a Paolo Borsellino di lanciare il suo monito, che ancora oggi è di grandissima attualità: «Sono convinto … Continua a leggere

La resilienza dinanimista vi segnala “Roberto Galullo Blog.il sole24 ora”: per una reistenza poetica e consapevole contro tutte le mafie

robertogalullo_11

Ponte sullo Stretto/1 La mafia a Messina evolve, si arricchisce, piega il futuro e si confonde in una bolla che la fa (quasi) sempre franca: Raramente mi sono trovato a leggere un’ordinanza di custodia cautelare (ne ho letto migliaia) come quella firmata il 26 giugno dal Gip di Messina Salvatore Mastroeni. Un provvedimento – che fa seguito all’operazione Beta con la quale la … Continua a leggere

Pisa e Pontedera unite contro le mafie: un ponte di legalità, amministrativo e culturale… da PisaToday

Giornata di memoria e lotta alle mafie per Pisa e Pontedera „ Pisa e Pontedera unite contro le mafie: un ponte di legalità, amministrativo e culturale Venerdì 19 maggio le città di Pisa e Pontedera celebreranno insieme i 25 anni trascorsi dalle stragi in cui persero la vita Falcone e Borsellino con una giornata per la memoria che vedrà anche … Continua a leggere

QUANDO LA MAFIA SI NASCONDE ANCHE TRA LA NEBBIA di Giovanni Tizian da “L’Espresso”

image

Mafia, quei padrini nella nebbia della Padania Per anni ho raccontato come giornalista l’invasione delle cosche al nord. Ora la giustizia conferma una verità che nessuno voleva vedere DI GIOVANNI TIZIAN La nebbia della pianura padana è un mantello naturale sotto il quale nascondere intrallazzi e imbrogli. Alibi perfetto per chi vuole fingersi cieco. «Ciechi che pur vedendo non vedono», … Continua a leggere

Così la sporca camorra uccide la terra e il futuro dei nostri figli… da il corriere.it

INT05FOTOBOX_3898461F1_481_20130917203921_HE10_20130918-0017-kotD-U43280105048149175D-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

Mafia, il pentito del clan dei Casalesi: «Abbiamo interrato 9mila quintali di rifiuti» Il racconto del business dei rifiuti illegali nel libro di Domenico Bidognetti, cugino del capoclan oggi collaboratore di giustizia, «Il sangue non si lava»: «Guadagnavamo 125 milioni a notte» Ogni notte il clan dei casalesi incassava 126 milioni di lire, solo con il traffico illecito dei rifiuti. … Continua a leggere

Così abbiamo smesso di cercare la mafia… di R. Saviano da Repubblica.it

044001587-f204e242-a7ec-42af-a242-56f2e52f4ad4

Non è solo la criminalità organizzata a essersi camuffata, a essersi “capitalistizzata”; non è solo la mafia a essersi imborghesita: è il capitalismo che si è “mafiosizzato”; è la borghesia che si è “mafiosizzata”… … DOV’È oggi la mafia? Come facciamo a riconoscerla? Letizia Battaglia è stata l’occhio che ha raccontato al mondo, forse più di chiunque altro, rendendolo archetipo, … Continua a leggere