La Resilienza Dinanimista, quando la camorra siamo anche noi: da “Il Mattino”

3286606_0926_gianni_melillo.jpg.pagespeed.ce.PvJPNz-dNdCamorra, l’allarme del procuratore Melillo: «Non solo bande, professionisti e imprese aiutano i clan»

…La complessità della camorra campana, che è un insieme di camorre diverse sui vari territori: quella della città di Napoli ha volto, storia e struttura differenti da quella della provincia. Diversa ancora è quella della provincia di Caserta. Ma filo conduttore sono le connivenze, le relazioni con ambienti sociali formalmente puliti.

«Questa rete complessa – continua Melillo – unisce soggetti che a volte non si conoscono fisicamente tra loro e non sono ottimista sulle capacità del diritto penale di affrontare questo fenomeno, perché la rete repressiva penale è insufficiente. In definitiva la camorra non è liquidabile come fenomeno criminale frammentato, proprio per la sua connotazione di legami di rete che la mette in contatto con più blocchi sociali».

CONTINUA SU:http://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/camorra_allarme_procuratore_melillo-3286606.html

La Resilienza Dinanimista, quando la camorra siamo anche noi: da “Il Mattino”ultima modifica: 2017-10-09T14:14:32+00:00da zairo-ferrante
Reposta per primo quest’articolo